Un’addio in silenzio

Ewald Lassnig, promotore del museo delle macchine da scrivere, non c’è più

Ewald Lassnig, iniziatore del museo delle macchine da scrivere, ci ha lasciati dopo una lunga malattia il 25 marzo. Oltre alla sua attività di insegnante il politico comunale (51 anni nel consiglio comunale, 46 anni assessore alla cultura e scuola, 20 anni vicesindaco) si è sempre impegnato per il bene comune. Da sempre Ewald si è dedicato alla documentazione della storia locale e cioè di vita e opera di Peter Mitterhofer. L’apertura del museo delle macchine da scrivere nel 1993 e la costruzione della sua nuova struttura nel 1997 furono senz’altro i progetti più straordinari realizzati nel corso del suo mandato. Si è da sempre impegnato come volontario in diverse associazioni e nello stesso museo. Fu fondatore del sentiero culturale Peter Mitterhofer e del sentiero delle Leggende, autore di numerose pubblicazioni sulla storia locale, tra cui un volume sulla storia del paese. Per i suoi meriti nei campi sociali e culturali gli sono stati conferiti la medaglia di merito del Tirolo e la cittadinanza onoraria del comune di Parcines.

Con lui se n’è andato una parte di Parcines, una parte della memoria del paese, e, nello stesso momento un nostro caro amico.

(Foto: Georg Sommeregger)

 

 

 

Un’addio in silenzio

Un’addio in silenzio

Ewald Lassnig, promotore del museo delle macchine da scrivere, non c'è più (altro…)
Collezione

Collezione

Un collezionista e la sua passione diventano museo (altro…)
Visita virtuale

Visita virtuale

Scoprite la nostra collezione disposta su quattro piani (altro…)